"La malattia è la concretizzazione di un atteggiamento mentale" secondo la terapia dei fiori di Bach modificando quest'ultimo non è più presente la causa base della malattia.

Secondo i cultori dei fiori di Bach, i rimedi floreali hanno un effetto sugli stati mentali ed influiscono indirettamente sul corpo e il cambiamento generale della persona, più o meno lento che sia, sarà completo.

Cura della persona ammalata piuttosto che della malattia, Edward Bach, riteneva che l'essere umano diventa vulnerabile alle malattie quando una resistenza di fondo agisce come ostacolo al vero sviluppo della personalità: tale resistenza può diventare ansia, ira o rigidità mentale, che potrebbero essere sufficienti a incidere il potenziale positivo di una personalità equilibrata.

Bach riteneva molto controproducente la terapia con i farmaci, che sopprimeva temporaneamente i sintomi fisici, senza intervenire alla radice del problema: se la debolezza costituzionale non riceve un adeguato controllo, il risultato inevitabile, non può che essere una futura evoluzione verso malattie più serie. I rimedi floreali hanno una funzione si sostegno nei momenti di stress e di cattiva salute, e possono essere usati prima che compaiano sintomi patologici.

Bach riunisce i trentotto fiori in sette gruppi che corrispondono a modi diversi di porsi nei confronti di sé stessi, degli altri, più in generale, della realtà:

  • Paura
  • Incertezza
  • Insufficienza d'interesse per il presente
  • Solitudine
  • Ipersensibilità alle influenze ed alle idee
  • Scoraggiamento e disperazione
  • Preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri

è sbagliato credere che i rimedi di Bach siano dei rimedi costituzionali e debbano essere prescritti a lungo poiché essi corrispondono alle trentotto principali situazioni di difficoltà che possono accadere nella vita, e se scelti correttamente agiscono rapidamente, al massimo una settimana. è sconsigliabile usare miscele di fiori per volta, sinché i sintomi mentali non mutano, e solo allora se ne usa un altro corrispondente alla nuova situazione.